Wang Zhongjie

Nessundove

«Questo in futuro sarà sempre il mio compito, per tutta la vita; anche se emergeranno altre cose io qui sento una gioia nascosta, non so come spiegarmi» scrive Wang Zhongjie alludendo alla pittura. Nei suoi diari annota anche: «non esiste per me la crea-zione, non esistono tutte quelle regole attinenti alla superficie della tela, non sono uno di quelli che “loro” chiamano pittori. Dipingere non è un lavoro, è trovare il mezzo per scoprire». La parola “arte” appare raramente nei suoi discorsi; l’urgenza comunicativa che lo pervade riguarda l’esistenza. L’artista cerca con tutto se stesso la ragione, il senso del suo vivere, e lo cerca attraverso la cosa che sa fare meglio, cioè la pittura. Wang Zhongjie non ha studiato all’Accademia di Belle Arti, eppure il suo rapporto con la tela non è semplice o immediato. È come se davanti a ogni superficie intonsa egli si trovasse di fronte al mistero della vita. La ricerca della “chiave” interpretativa, di cui parla spesso, non si riferisce a questioni tecniche, ma a questioni esistenziali.

I suoi dipinti sono passati dal linguaggio figurativo, assai complesso e originale di qualche anno fa, a composizioni vagamente geometriche, in un processo di sempre maggiore semplificazione formale dove i colori, compressi nel perimetro della tela, sono diventati cornici di spazi vuoti. O meglio: superfici monocrome ricchissime, frutto della sovrapposizione di molti strati, emananti una luce interna che li rende stranamente e magicamente luminosi. L’artista anela infatti a «qualcosa di immutabile» che sia in grado di «rivelare il nocciolo».

La pittura – e quindi l’arte – è intesa e vissuta da Wang Zhongjie non fine a se stessa (anzi, in questo senso non la tiene in nessuna considerazione) ma come una chiave interpretativa dell’essenza, dell’esistenza, perché «rinunciando all’arte, quel che rimane è proprio l’arte».

Nessundove / 不可思议 è la prima mostra personale di Wang Zhongjie in un museo italiano. L’esposizione, a cura di Monica Dematté, presenta una selezione di lavori recenti dell’artista nato a Zhengzhou nello Henan ~ Repubblica Popolare Cinese.